venerdì 27 dicembre 2013

Natale con gatti nella Libreria Isola del Sole di Milano Isola


E' sempre stato speciale il Natale nella Libreria dell'Isola a Milano. Si iniziava a Sant'Ambrogio ad addobbare vetrine e scaffali. La parte del leone spettava ai calendari tedeschi dell'Avvento, procurati da Renato alla Fiera del Libro di Francoforte. I bambini andavano in estasi davanti alle vetrine ricche di presepi, di folle di angioletti, di gnomi dai cappellini rossi a punta, di fate danzanti, di elfi nelle pose più inverosimili, di gufi e topini col tesoro, anatrine, elefantini, delfini e... naturalmente di gatti, in ceramica, in ottone, dipinti sui libri (Storia del gatto e della Gabbianella).
La gioia vera però era quando arrivavano i gatti veri, Michele e poi Iside che si appollaiavano sugli scaffali della vetrina aspettando che i bimbi entrassero per poter giocare con loro. Il problema si presentava quando entrava qualche cane non troppo ben disposto nei confronti del rivale di sempre. Mitico è rimasto l'incontro/scontro tra Falstaff (il bulldog francese dell'amico Tiziano) e Michele il gatto nero di 10 Kg. vero padrone della libreria. Non c'è stato spargimento di sangue, grazie a Dio, ma qualche escoriazione negli umani "padroni (si fa per dire)" delle due belve quella sì, ma niente di grave.  La Libreria dell'Isola non era solo una libreria, era un mondo dei sogni dove non ti saresti stupito più di tanto di incontrare Gandalf o Frodo in persona intenti a sfogliare qualche libro o a scambiare qualche chiacchera con il gatto degli stivali o con clienti in carne ed ossa. I clienti poi erano ormai, dopo tanti anni, amici con cui si condividevano risate, opinioni e anche qualche pepata discussione... Guai a toccare il campo della politica... Si confezionavano i pacchetti chiudendoli con la ceralacca sciolta sulla candela, sulla quale veniva impresso con un timbro in bronzo l'iniziale del destinatario del dono. Un'operazione alchemica, eseguita in religioso silenzio. Nell'aria si diffondeva il canto gregoriano oppure il suono natalizio di un'arpa celtica. Gli amici/clienti giungevano quasi come per celebrare un rito, Natale non era Natale se non si passava alla Libreria dell'Isola...Luca, Erika, Michela, Silvestra P. Rodolfo R., Loris B., Stefania D., Cinzia D.,  Pierluigi R., Antonio R., Sergio F., Tripline (Brunetto), Raffaele M, Luca M., Cesare P., Luisa S.T., Laura T, Loredana P., Andrea R., Saverio R., Claudio B., Tiziano T, Elisabetta T., Falstaff il Grande, Concetta, Nino S., Lazslò T., Palma T., Matteo L., Leo L., i mitici ragazzi della Fiamma, Andrea e Donatella C., Lorenza, Valerio R., Massimo F., Osvaldo M, Isa D. Plinio, Manuela, il fidanzato di Iside Laf.,  Marco B., Cesare F., Elisabetta R., Margherita, Ruggero B., Paolo, Francesca  e tantissimi altri, tutti unici e indimenticabili, tutti dame e cavalieri dell'Isola del Sole. 

Luca e Renato

Renato Bordonali e Babbo Natale (Tripline)

Babbo Natale alla Libreria l'Isola del Sole

Erika e Babbo Natale (Tripline)


Nessun commento:

Posta un commento

Google+ Badge